Phenomena 2024 premia l'imprenditoria femminile made in Italy

Lunedì 8 Luglio 2024

Phenomena 2024 premia l'imprenditoria femminile made in Italy

Si è tenuta a Pescara il 4 e 5 luglio la quarta edizione di Phenomena, manifestazione internazionale dedicata all’imprenditoria femminile, organizzata dalla Camera di Commercio di Chieti-Pescara e IFTA – Independent Fashion, in collaborazione con Assocamerestero e con il supporto della Regione Abruzzo, del Comune di Pescara e della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia.

L’iniziativa, rivolta a imprenditrici attive nei settori food, fashion e design, ha visto tenersi una serie di incontri B2B tra 52 imprese italiane a conduzione femminile e venti buyer provenienti da Germania, Belgio, Olanda, Inghilterra, Danimarca e Giappone. Anche quest’anno, come lo scorso anno, gli operatori sono stati selezionati dalla rete delle Camere di Commercio Italiane all’estero. Protagoniste dell’edizione di quest’anno le Camere di Commercio Italiane con sede a Copenaghen, Londra, Monaco, Bruxelles, Tokyo, Amsterdam.

A fare gli onori di casa il presidente della Camera di Commercio di Chieti-Pescara Gennaro Strever. All’evento ha preso parte il presidente di Assocamerestero Mario Pozza.

Le aziende selezionate che hanno preso parte agli incontri B2B provengono da Puglia, Campania, Sardegna, Piemonte, Emilia Romagna, Umbria, Sicilia, Molise, Marche.

Grazie anche alla collaborazione con il network Mirabilia, network delle Camere di commercio italiane che mette in rete i luoghi riconosciuti dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità, l’edizione 2024 di Phenomena ha coinvolto per la prima volta realtà imprenditoriali da tutta la penisola.

Otto le donne premiate nel corso dell’evento per il loro impegno nel sociale, nella politica e nell’imprenditoria, distintesi sul fronte della lotta per la parità di genere: Lella Golfo, presidente della Fondazione Marisa Belisario, per il suo attivismo culturale, politico e sociale dedicato alle donne, alle loro problematiche ed aspirazioni sia in Italia che all’estero; Tatiana Biagioni, avvocata del Foro di Milano, per essere diventata una figura di riferimento nell’ambito delle pari opportunità e del diritto del lavoro; Alba Di Donato, per la tutela del territorio attraverso un impianto fotovoltaico a chilometro zero; Maria Teresa Severini per il suo lavoro educativo sul vino.

Premiate anche quattro imprese femminili, due del settore food e due del design, scelte dai buyers. Nel food Apicoltura Luca Finocchio, per il nomadismo di oltre cinquanta milioni di api, e Fattoria Gaglierano per l’eccellenza del suo vino ricavata da viti. Nel settore del design sono state premiate la startup UNDHA, che lavora solo organza e cotone nell’ottica della sostenibilità, e l’azienda LAMARR, che ha brevettato una linea di borse con luce e caricabatterie incorporato.

Galleria Foto
Ultima modifica: Lunedì 8 Luglio 2024