Il Belgio leader della logistica in Europa

Il Belgio leader della logistica in Europa
Venerdì 13 Gennaio 2023

Il Belgio leader della logistica in Europa

Il Belgio è uno snodo centrale per la distribuzione di merci dirette verso i paesi limitrofi e per i rapporti commerciali oltre Europa. Il trend positivo del settore si radica già prima del 2020, anno che ha rappresentato uno spartiacque per la ribalta dell’e-commerce tanto da far aumentare sensibilmente l’importanza del sistema logistico. All’interno di quest’ottica, il Belgio continua a promuovere, sia con finanziamenti pubblici che privati, lo sviluppo della rete dei trasporti, dando un impulso fondamentale alla crescita delle imprese logistiche nel paese, che contribuiscono a loro volta al mantenimento dell’export europeo nel mondo.

L’efficienza logistica del Belgio si poggia su quattro vie principali: marittima, aerea, ferroviaria, stradale.

L’importanza portuale del Belgio raggiunge il suo prestigio grazie al porto di Anversa, il secondo più grande d’Europa ed il quattordicesimo porto container al mondo. Con le difficoltà legate all’approvvigionamento del gas, il porto di Anversa vanta una posizione strategica per la rete di gasdotti nell’Europa occidentale. Oltre al gas, anche il trasporto di materiali petrolchimici passa per Anversa, prima di essere distribuiti in Belgio e da qui negli altri paesi europei.

Sul trasporto aereo delle merci, il Belgio non si fa trovare impreparato. Con i suoi sei aeroporti internazionali, un numero più che proporzionato al territorio nazionale, il Belgio fa da perno per l’intercettazione economica nell’area del cosiddetto “triangolo d’oro”, che copre Amsterdam, Francoforte, Parigi. Il 2019 è stato un anno record per la logistica aerea belga, soprattutto per l’aeroporto commerciale di Liege, dove hanno transitato 902.047,401 tonnellate di merci, registrando un + 3,6% rispetto all’anno precedente. Negli ultimi tre anni, l’aeroporto di Liege ha consolidato poi nuovi partenariati internazionali soprattutto con la Cina, creando così rapporti privilegiati tra le merci europee e il mercato cinese.

La logistica ferroviaria e quella stradale vanno di pari passo. Il Belgio vanta una delle reti ferroviarie più efficienti d’Europa. Tuttavia, il sistema stradale rimane la prima soluzione adottata dall’import-export dei paesi vicini. Infatti, le imprese straniere geograficamente vicine al territorio belga conferiscono un ruolo pilota alle ditte nazionali di logistica stradale, come Jost e DSV.

Secondo i dati di Eurostat, l’Italia è tra i paesi esportatori che si affidano invece alla rete ferroviaria, con 3.404 milioni di tonnellate lorde di merci esportate in Belgio su binari nel 2021. Recentemente è stato inaugurato un nuovo trasporto intermodale, 2SeasTrain realizzato dalla compagnia ferroviaria Gts Rail, operativo dall'11 ottobre 2022, che collega Bari al porto di Zeebrugge viaggiando per oltre 2.000 km in sole 48 ore. La società stima che, grazie all’impiego del treno, saranno tagliati oltre cinque milioni di chilometri annui percorsi dai camion sulle strade, con un conseguente e importante risparmio in termini di emissioni inquinanti.

Fonte: Report Belgian Transport & Logistics (Belgian Foreign Trade Agency)

 

(Contenuto editoriale a cura della Camera di Commercio Belgo-Italiana)

 

Ultima modifica: Venerdì 13 Gennaio 2023