Buone prospettive per il settore delle infrastrutture in Polonia

Buone prospettive per il settore delle infrastrutture in Polonia
Giovedì 25 Febbraio 2021

Buone prospettive per il settore delle infrastrutture in Polonia

Il ministro delle Infrastrutture Andrzej Adamczyk ha dichiarato che il settore d'edilizia non subirà ripercussioni negative nei prossimi anni. Si progetta infatti lo sviluppo delle reti stradali, ferroviarie e idriche, oltre alla costruzione dell'Aeroporto Centrale.

Durante la conferenza EEC Trends, Adamczyk ha riferito che, nonostante il rallentamento dell'economia mondiale, in Polonia gli investimenti non sono stati fermati e si sono riusciti a mantenere un milione e mezzo di posti di lavoro. L'anno scorso quasi 140 chilometri di strade statali sono state aperte, l'autostrada A2 è stata allungata e sono state costruite nuove tangenziali. Nei progetti ci sono le costruzioni della Via Carpatia nel voivodato della Podlachia, della tangenziale di Chełm e di Trójmiasto, e di altri tratti delle autostrade (S11, S10, S74). L'anno scorso sono anche stati modernizzati 750 chilometri di binari ferroviari, incluse le stazioni ferroviarie e sono state costruite oltre 100 stazioni.

Attualmente sono in corso i lavori del canale attraverso la Mierzeja Wiślana e si stanno facendo interventi lungo gli argini dei fiumi. Grazie a tutti questi progetti sarà possibile migliorare il sistema di comunicazione nel paese.

Fonte: Polonia Oggi

 

(Contenuto editoriale a cura della Camera di Commercio e dell'Industria Italiana in Polonia)

 

Ti potrebbe interessare...

Ultima modifica: Lunedì 15 Marzo 2021