Polonia al 18° posto al mondo per alto tasso di inflazione

Polonia al 18° posto al mondo per alto tasso di inflazione
Venerdì 4 Novembre 2022

Polonia al 18° posto al mondo per alto tasso di inflazione

L'inflazione nell'ottobre 2022, secondo i dati GUS, è stata del 17,9%. L'inflazione di fondo, ovvero l'inflazione al netto dei prezzi alimentari ed energetici, è aumentata dell'11%. Ciò significa che non vi è alcun rallentamento dell'inflazione esattamente un anno dopo l'inizio del ciclo di inasprimento della politica monetaria da parte del NBP.

Finora non ci sono effetti evidenti degli aumenti dei tassi di interesse da parte del NBP, che attualmente si attesta al 6,75%. Secondo gli economisti, anche se i prezzi delle risorse energetiche saranno leggermente inferiori, i prezzi dei generi alimentari e di altri beni e servizi continueranno a salire.

l picco dell'inflazione è previsto per febbraio del prossimo anno e, a partire dal secondo trimestre del 2023, si dovrebbe osservare un leggerissimo calo del tasso di inflazione. Gli analisti del FMI prevedono inoltre che l'aumento dei prezzi nel nostro Paese il prossimo anno sarà del 14,3% e sarà il più alto dell'Unione Europea e ci collocherà al 18° posto nel mondo.

Secondo le previsioni degli economisti, il problema dell'inflazione in Polonia ci sarà per almeno altri tre o quattro anni.

Fonte: POLONIA OGGI

 

(Contenuto editoriale a cura della Camera di Commercio e dell'Industria Italiana in Polonia)

Ultima modifica: Venerdì 4 Novembre 2022