Accordi di collaborazione

Giovedì 26 Ottobre 2023

SIMEST e Assocamerestero: accordo per la crescita delle imprese italiane sui mercati esteri

SIMEST, società del gruppo CDP che sostiene l’internazionalizzazione delle imprese italiane, e Assocamerestero hanno firmato un protocollo d’intesa che ha l’obiettivo di supportare le aziende italiane nei processi di crescita sui mercati esteri.

L’accordo è stato siglato dall’Amministratore Delegato di SIMEST, Regina Corradini D’Arienzo e dal Presidente di Assocamerestero, Mario Pozza.

Attraverso l’accordo le due istituzioni intendono favorire una migliore conoscenza delle attività reciproche presso le imprese italiane, sul territorio nazionale e all’estero, con particolare riferimento ai servizi finanziari di SIMEST e ai servizi di assistenza e orientamento ai mercati esteri offerti dalle 86 CCIE associate ad Assocamerestero, presenti in 63 Paesi.

Accorciare la distanza tra le imprese italiane e i mercati esteri, mettendo a disposizione le proprie specifiche competenze, è l’obiettivo condiviso da SIMEST e Assocamerestero che, attraverso questo protocollo d’intesa, si impegnano a selezionare e assistere progetti imprenditoriali di interesse delle aziende italiane al fine di sostenerli finanziariamente con gli strumenti SIMEST, e a monitorare lo sviluppo delle attività e delle iniziative comuni.

L’accordo prevede inoltre la promozione presso le imprese italiane degli strumenti di finanza agevolata ed equity gestiti da SIMEST e l’organizzazione di incontri periodici di formazione, con la messa a disposizione di un desk dedicato per un costante scambio di informazioni sulle rispettive operatività ed iniziative a sostegno dell'esportazione e dell'internazionalizzazione delle imprese.

Regina Corradini D’Arienzo, Amministratore Delegato di SIMEST, ha dichiarato: “L’accordo con Assocamerestero ci permette di attivare un’importante partnership strategica finalizzata a sostenere lo sviluppo internazionale delle imprese italiane. L’intesa prelude infatti a un ampliamento della platea di aziende che potranno beneficiare dei prodotti SIMEST e dell’assistenza di Assocamerestero. Si tratta di una importante collaborazione istituzionale che contribuirà a supportare la competitività e la diffusione del Made in Italy nel mondo”.

Siamo molto contenti di questo accordo perché consolida la collaborazione con SIMEST.” – dichiara Mario Pozza, Presidente di Assocamerestero –"Le 86 Camere di Commercio Italiane all’Estero mettono a disposizione la propria esperienza e conoscenza dei mercati per sviluppare efficaci azioni congiunte per incrementare, in maniera raccordata e complementare, la competitività delle piccole e medie imprese italiane e accompagnarle nel loro percorso di crescita sui mercati globali.”

 

Rassegna stampa:

 

Ultima modifica: Martedì 12 Dicembre 2023
Giovedì 9 Marzo 2023

Accordo di collaborazione tra ITALCAM e ANSA

Mercoledì 8 marzo, presso la sede del Consolato Generale d'Italia a San Paolo, alla presenza del Console Generale, Domenico Fornara, la Câmara de Comércio Italiana de São Paulo – ITALCAM, rappresentata dal suo Segretario Generale Fabio Selan, e ANSA (il più grande portale di notizie in Italia), rappresentata dall'Amministratore Delegato Stefano De Alessandri, hanno siglato un accordo di collaborazione.
L'obiettivo dell'accordo è una maggiore pubblicità delle relazioni commerciali tra Italia e Brasile, sfruttando la forte presenza dell'ANSA nel mondo.

 

(Contenuto editoriale a cura della Câmara de Comércio Italiana de São Paulo – ITALCAM)
 

Ultima modifica: Giovedì 20 Aprile 2023
Mercoledì 22 Febbraio 2023

Siglato accordo di collaborazione tra Assocamerestero e Associazione Mirabilia

È stato siglato un accordo di collaborazione tra Assocamerestero e l’Associazione Mirabilia, di cui fanno parte già 21 Camere di Commercio italiane sede di siti UNESCO.

Le CCIE con questo accordo potranno stabilire partnership sempre più strutturate con il Network Mirabilia al fine di valorizzare, con azioni specifiche, l’economia, i prodotti e la cultura di questi luoghi italiani che esprimono un patrimonio riconosciuto a livello mondiale.

Ultima modifica: Mercoledì 5 Aprile 2023
Giovedì 15 Dicembre 2022

SACE insieme a Unioncamere e Assocamerestero per sostenere l’internazionalizzazione delle PMI italiane

SACE, il gruppo assicurativo-finanziario italiano, direttamente controllato dal Ministero dell'Economia e delle Finanze specializzato nel sostegno alle imprese e al tessuto economico nazionale, Unioncamere, l’ente pubblico che cura e rappresenta gli interessi generali delle Camere di commercio e degli altri organismi del sistema camerale italiano e Assocamerestero, l'Associazione delle Camere di Commercio Italiane all'Estero, hanno siglato un protocollo d’intesa con l’obiettivo di favorire l’internazionalizzazione e l’export delle piccole e medie aziende italiane, attraverso una collaborazione sinergica che metta a fattor comune capacità, conoscenze e servizi.

L’internazionalizzazione, infatti, è uno strumento importante di valorizzazione del Made In Italy e, più in generale, del tessuto economico italiano, come dimostra anche l’attenzione nell’ambito degli investimenti legati al PNRR. Diventa, quindi, oggi strategica la collaborazione tra SACE e il sistema camerale per operare in sinergia, creando nuovi strumenti e valorizzando quelli già in essere, unendo expertise e competenze a beneficio delle imprese italiane che vogliano affacciarsi sui mercati esteri o rafforzare la loro presenza.

SACE, Unioncamere e Assocamerestero daranno vita a iniziative progettuali congiunte ‘a misura di impresa’, contribuendo - in base alle proprie specifiche competenze e reti di contatti in Italia e all’estero - al rafforzamento del tessuto produttivo italiano e alla promozione di nuovi modelli di business, innovativi e sostenibili. La collaborazione abbraccerà diversi ambiti, dall’offerta di strumenti di business promotion, accompagnamento e formazione per migliorare le proprie competenze in materia digitale e di sostenibilità, al promuovere e supportare la propria competitività attraverso strumenti finanziari dedicati all’internazionalizzazione, al sensibilizzare le imprese su tematiche di genere, anche attraverso attività di ricerca congiunte.

Favorire l’internazionalizzazione delle PMI e sostenere la loro crescita in Italia e all’estero è una delle missioni di SACE sottolineata anche nel Piano Industriale 23-25 - ha dichiarato Alessandra Ricci Amministratore Delegato di SACE. La partecipazione a questo accordo dimostra ancora una volta il ruolo che possiamo giocare non solo con i nostri strumenti assicurativo-finanziari, ma anche con l’hub formativo di SACE Education e con tutte le attività di business promotion. L‘obiettivo condiviso con tutto il sistema camerale è quello di dotare le PMI degli strumenti e delle conoscenze necessarie per incrementare la loro competitività sui mercati internazionali, dove oggi si giocano importanti opportunità di crescita per tutto il Made in Italy”.

“Il sistema camerale vuole contribuire all’obiettivo di aumentare il numero delle imprese esportatrici e far crescere il volume dell’export italiano”, ribadisce il Presidente di Unioncamere, Andrea Prete. “A tal fine intendiamo proseguire nell’erogazione di strumenti specificamente rivolti alle PMI - soprattutto quelle potenziali e occasionali esportatrici - per incrementare la competitività delle imprese, garantire il rafforzamento delle competenze digitali e green, facilitare l’accesso alle varie linee di finanziamento, anche nell’ambito del PNRR e della nuova programmazione dei fondi strutturali 2021-2027. In tale ottica, questa collaborazione istituzionale sarà di importanza strategica per diffondere presso le PMI anche gli strumenti di SACE a supporto dell’internazionalizzazione, consentendo alle imprese di crescere ulteriormente nei mercati internazionali”.

“Siamo certi di poter apportare a quest’accordo contenuti assai peculiari e soprattutto molto utili per le piccole e medie imprese italiane. Le Camere di Commercio italiane all’estero – afferma Mario Pozza, Presidente di Assocamerestero – sono associazioni guidate da imprenditori di origine italiana che hanno radicato nelle comunità d’affari dei principali mercati mondiali il saper fare impresa tipico del made in Italy. Ecco perché siamo in grado di accorciare la distanza tra le imprese italiane e i mercati esteri, aiutando le PMI a valorizzare su questi mercati quegli elementi che oggi sempre più contraddistinguono un’impresa globale, ovvero digitale e sostenibilità. Siamo molto contenti di questo accordo poiché ci consentirà di sviluppare una collaborazione realmente efficace nell’accompagnamento e supporto del sistema imprenditoriale italiano sui mercati globali.”

Ultima modifica: Venerdì 27 Gennaio 2023
Martedì 28 Giugno 2022

Protocollo di Cooperazione tra TRAINOSE e Camera di Commercio Italo-Ellenica di Atene

Al fine di offrire esperienze ancora più ricche per i passeggeri di TRAINOSE, il 16 giugno 2022, il Presidente della Camera di Commercio Italo-Ellenica di Atene, Cav.Avv. Ioannis Tsamichas e l’Amministratore Delegato di TRAINOSE SA, Dott. Maurizio Capotorto  hanno firmato un Memorandum di Cooperazione con lo scopo di avviare dei piani strategici congiunti per lo sviluppo e il sostegno delle attività produttive e ricreative in Grecia, nonché per l’individuazione di possibili aree di interesse comune.

Tenuto conto della chiara convergenza di interessi, la Camera di Commercio Italo-Ellenica di Atene e TRAINOSE hanno concordato di creare un “Tavolo di Discussione Permanente” che avrà la missione di sviluppare nuove azioni-attività.

L’accordo prevede iniziative immediatamente realizzabili, come l’ideazione di un menù speciale che unirà gastronomia greca e italiana e si formerà attraverso un percorso di degustazione con la partecipazione dei passeggeri, con l’obiettivo di inserire le opzioni più gustose nel menù del nuovo ETR. Nello specifico, i prodotti proverranno da piccole unità produttive del Sud Italia e della Grecia e saranno offerti ai passeggeri ETR, oltre che alle Vip lounge di Atene e Salonicco.

La serie di pacchetti delle degustazioni previste per la prima fase di questa iniziativa sarà offerta da diverse aziende italiane, principalmente del Sud Italia, che da tempo collaborano con la CCIE-Atene in diversi azioni/eventi di promozione agroalimentare Italiano in Grecia.

La selezione finale dei prodotti, in collaborazione con il servizio catering ETR, avverrà a luglio e le prime degustazioni gastronomiche italo-elleniche si svolgeranno nel mese di settembre.

 

(Contenuto editoriale a cura della Camera di Commercio Italo-Ellenica di Atene)

 

Ultima modifica: Venerdì 29 Luglio 2022
Giovedì 17 Febbraio 2022

Singapore: siglato accordo di partnership tra ICCS e EDB

In occasione della visita ufficiale a Singapore di Manlio di Stefano, Sottosegretario di Stato per gli affari esteri e la cooperazione internazionale, la Italian Chamber of Commerce in Singapore ha siglato il 16 febbraio una partnership strategica con l’Economic Development Board di Singapore, agenzia governativa locale per promuovere lo sviluppo del business a Singapore.

L’accordo, stretto alla presenza di Alberto Maria Martinelli, Presidente della Italian Chamber of Commerce in Singapore, e sotto gli auspici dell’Ambasciatore italiano a Singapore Mario Vattani, avrà la durata di due anni e prevede la promozione di investimenti diretti esteri tra Italia e Singapore e di favorire le opportunità di business del Made in Italy, attraverso la creazione di partnership settoriali tra le imprese dei due paesi.

Leggi l’articolo:

giornalediplomatico.it

aise.it

gabrielecaramellino.nova100.ilsole24ore.com

Ultima modifica: Lunedì 21 Marzo 2022
Lunedì 20 Dicembre 2021

Crescono le opportunità per le imprese: accordo di collaborazione tra Camera Italiana a Nizza e Chambre de Commerce Française di Milano

Il difficile periodo di contrazione economica vissuto negli ultimi due anni, che ha colpito anche la propensione all’export di molte imprese francesi e italiane, ha spinto le due associazioni ad incrementare un rapporto di cooperazione per fornire un maggiore supporto a fronte delle richieste delle aziende aderenti. L’identico spirito di supporto e consulenza alle imprese muove infatti le azioni delle due Istituzioni, legate dalla propensione all’accompagnamento, sviluppo e creazione d’impresa per le aziende italiane e francesi sui rispettivi mercati. Dinamizzare i flussi d’interesse tra i due mercati, accrescere i rapporti commerciali e creare opportunità per realizzare un progetto di espansione in Italia o in Francia: è l’identica missione che muove le due Camere, ma attraverso servizi non identici e complementari. E’ proprio questa la vera forza della collaborazione che legherà le due Associazioni, dislocate rispettivamente a Nizza, in Costa Azzurra, una delle regioni più ricche e dinamiche di Francia, e Milano, capitale economica e finanziaria italiana. ” Siamo felici e orgogliosi di intraprendere insieme questo cammino: la motivazione che ci ha spinto a collaborare con la CCI France Italie è poter fornire un servizio sempre più efficiente alle nostre imprese aderenti. Si crea così una corrente d’interessi diretta con l’Italia che consentirà a tutti di lavorare di più e meglio” spiega il Direttore della Camera di Commercio Italiana di Nizza Agostino Pesce.

La Francia è per l’Italia secondo cliente e terzo fornitore. Vi sono oltre 2.000 imprese a controllo francese in Italia che creano circa 292.000 posti di lavoro e sono più di 1.700 le aziende italiane in Francia per almeno 80.000 posti di lavoro. Forti di questa consapevolezza e delle attuali e concrete opportunità di investimento che i rispettivi Piani di Rilancio rappresentano per le nostre economie, siamo particolarmente felici di questo accordo con la CCI Nice che crea un ulteriore ponte tra i nostri due Paesi e permetterà di fornire aiuto, consulenza e supporto alle nostre rispettive aziende nella delicata fase di sviluppo e internazionalizzazione”, dichiara Cécile Bourland, Amministratore Delegato della CCI France Italie.

Le Camere di Commercio all’Estero rappresentano un punto di riferimento per consentire mirati percorsi di internazionalizzazione e la posizione strategica e geografica di queste due realtà consentirà di amplificare le opportunità per le aziende dei due Paesi

 

(Contenuto editoriale a cura della Chambre de Commerce Italienne Nice, Sophia-Antipolis, Cote d'Azur)

 

Ultima modifica: Lunedì 20 Dicembre 2021
Mercoledì 20 Ottobre 2021

Protocollo di intesa tra Confindustria Reggio Calabria e Camera di Commercio Italo-Ellenica di Atene

Una vetrina virtuale sul sito della Camera di Commercio italo-ellenica di Atene.

Sulla strada della valorizzazione dell’export reggino, lo sportello di internazionalizzazione di Confindustria, di cui è responsabile Mariella Costantino, segna un’altra azione a sostegno delle nostre imprese e della loro legittima vocazione a farsi apprezzare fuori dai confini italiani.

Il protocollo di intesa tra l’Ente guidato da Domenico Vecchio e la Camera di Commercio italo-ellenica di Atene, rappresentata per l’occasione dal Segretario Generale Panagiotis Vamvakaris, costituisce un nuovo significativo fronte di collaborazione, dopo quelli già operativi con la Russia e il Brasile.

Alla presenza del Vice Presidente della Confindustria Giovani Ferrarelli, del Presidente della CCIAA-Reggio Calabria Antonino Tramontana, del responsabile dell’Antenna della CCIE–Atene Fabio Pisciuneri e di alcuni imprenditori della provincia reggina, nella sede di Confindustria, la sottoscrizione dell’accordo risponde alla necessità di concretizzare uno scambio di conoscenze, esperienze e risorse per promuovere lo sviluppo sostenibile delle due comunità.

Leggi l’articolo sulla Gazzetta del Sud – Reggio

Ultima modifica: Martedì 16 Novembre 2021
Venerdì 17 Settembre 2021

CCI firma accordo di collaborazione con il Governo della Città autonoma di Buenos Aires

L'accordo parte dal lavoro che la Camera di Commercio Italiana nella Repubblica Argentina ha realizzato per promuovere l'interscambio di buone pratiche tra il Governo Autonomo della Città di Buenos Aires (GCABA), il Ministero di Sviluppo Economico (José Luis Giusti), e l'Assessorato allo sviluppo economico della regione Piemonte (...)

A partire da questo lavoro la Città ha identificato nella Camera di Commercio l'attore giusto per avviare un programma di relazione e di trasferimento di buone pratiche e su questa base la CCI ha firmato un accordo quadro di collaborazione che sarà completato da un accordo specifico per la realizzazione di un progetto il cui focus sarà “la riattivazione del tessuto cittadino nel nuovo scenario post pandemico” a partire dall'esperienza piemontese.

A breve l'accordo quadro sarà perfezionato con un Accordo specifico per la realizzazione del progetto Pilota “Supporto al recupero del Sistema Socio-Economico cittadino: pre analisi per l'implementazione di un nuovo modello di consumo cittadino Post-Covid sulla base dell'esperienza piemontese ed il modello di commercio-cooperativo CRAI”.

 

(Contenuto editoriale a cura della Camera di Commercio Italiana nella Repubblica Argentina)

Ultima modifica: Mercoledì 6 Ottobre 2021
Venerdì 16 Luglio 2021

Internazionalizzazione: al via l’alleanza tra Agenzia Ice, Unioncamere e Assocamerestero

Si stringono le maglie della rete di supporto all’internazionalizzazione delle imprese grazie alla nuova collaborazione sottoscritta il 16 luglio 2021 tra Agenzia Ice, Unioncamere e Assocamerestero.  Nel quadro del Patto per l’export, il documento strategico per l’internazionalizzazione del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, i tre presidenti, Carlo Ferro, Carlo Sangalli e Gian Domenico Auricchio, hanno siglato una intesa diretta a individuare nuove linee di attività, nel rispetto delle rispettive competenze, per far crescere e consolidare la presenza delle imprese italiane nel mondo, con particolare attenzione alle piccole e medie imprese e ai settori più colpiti dalla crisi economica.

Avevamo da tempo già avviato un approccio di sistema e di collaborazione con gli attori dedicati all'internazionalizzazione delle imprese – ha ricordato il Presidente dell’Agenzia ICE, Carlo Ferro – questo accordo con le Camere di Commercio, sia in Italia che all'estero, libera un potenziale sinergico molto elevato. In un momento in cui la pandemia richiede di fare di più per le imprese e i territori su cui insistono, uniamo le forze per aumentare il numero delle imprese esportatrici e rendere più strutturale la presenza all'estero delle PMI che esportano saltuariamente. Sono molto contento – ha proseguito Ferro – di poter avviare questa collaborazione che potenzia il ruolo dei rispettivi sistemi a sostegno sia delle aziende e, più in generale, dell'intera economia.  Mi fa piacere che la sottoscrizione dell’accordo avvenga nel contesto della presentazione della 35ma edizione del Rapporto sul commercio estero dedicata all’export come motore della ripresa. E mi fa piacere che avvenga in questi giorni: la festa che gli azzurri ci hanno regalato domenica sera lo dimostra: il successo è un gioco di squadra”.

Nel momento in cui il nostro Paese sta ripartendo dopo le tante difficoltà di questa pandemia, è fondamentale che le imprese italiane abbiano a disposizione una rete di supporto coesa e strutturata”, sottolinea il presidente di Unioncamere, Carlo Sangalli. “E’ quello che ci proponiamo rinnovando una collaborazione con l’Agenzia Ice in atto da anni, che contribuirà a favorire una presenza più estesa, meno episodica e più strutturale delle nostre imprese sui mercati esteri, obiettivo che il sistema camerale italiano persegue da tempo”.

Con questo accordo, le 81 Camere di Commercio Italiane all’Estero mettono a disposizione la propria expertise, frutto sia dell’appartenenza alle business communities locali, sia di una consolidata esperienza di mercato a sostegno dello sviluppo delle PMI italiane e dei nostri territori”, afferma il Presidente di Assocamerestero, Gian Domenico Auricchio. “In vista della piena ripresa del commercio mondiale dopo la pandemia, renderemo più ampia la collaborazione con l’Agenzia ICE e, in linea anche con il “Patto per l’Export”, continueremo a operare a fianco della Farnesina per sostenere le produzioni italiane nel mondo, attraverso iniziative come quelle del Progetto “True Italian Taste”.

Le attività che verranno sviluppate a seguito dell’accordo coinvolgeranno l’Agenzia nazionale Promos Italia Scrl, braccio operativo del sistema camerale italiano. Inoltre verranno coinvolte le altre strutture specializzate del sistema camerale. Per ampliare il bacino di aziende interessate a operare sui mercati esteri e consolidare la presenza delle PMI già operanti fuori dai confini italiani, i sottoscrittori dell’Accordo intendono integrare le iniziative, i programmi e i progetti dell’Agenzia Ice con le attività svolte dal sistema camerale in Italia e all’estero, sostenendo la realizzazione di attività congiunte sia nel campo della promozione, sia per la diffusione e il follow-up a livello aziendale delle iniziative della stessa ICE, sia all’interno dei programmi di promozione dell’attrattività dei territori, facendo leva in particolar modo sull’utilizzo delle tecnologie digitali e sulle potenzialità del web per lo sviluppo dei processi aziendali transnazionali.

 

 

Ultima modifica: Venerdì 17 Settembre 2021